sitemap


 
questo blog è fermo, per passaggio a nuova veste grafica all'indirizzo http://www.gradiniemappe.com/ (26/03/2015)

pubblicita' tarocca

venerdì 19 novembre 2010

(per gli inserzionisti: la tariffa per un banner come quello vodafone online costa 249 euro per mese)
Gradiniemappe sale di livello, anche se in maniera artificiosa. Nel senso che se in una categorizzazione dei blog per qualita' nel piano piu' alto si trovano quei blog che possono vantare una rendita (pubblicita') diretta, come nel caso di julius design

o di alessio sperlinga, per rimanere in ambito mind map (il bannerino Terremoto in Abruzzo, anche se questa in verita' e' una pubblicita' fraudolenta perche' lucra sulle spalle della povera gente)

gradiniemappe, non potendoselo ancora permettere, sceglie invece la via della pubblicita' finta, un po' come chi compra capi firmati tarocchi (gradini non prende soldi per questo banner, la cui esposizione e' solo per far credere al lettore del blog che gradini sia un blog di valore, visto che riesce a trovare degli inserzionisti)


Ci sono delle differenze pero' con i capi firmati, perche' in questo caso l'azienda ospitata dal banner riceve comunque un beneficio (in ogni caso mandero' una email all'azienda ospitata sul banner perche' potrebbero non essere d'accordo) 



I diversi livelli di un blog: al piano piu' alto quelli che riescono ad avere una pubblicita' diretta. Al secondo piano quelli che ricevono una gratifica con servizi tipo google adsense. Al terzo piano gli elemosinanti, come nel caso del blog http://learningfundamentals.com.au// che presentano un bannerino "donate" e simili ed al quarto ed ultimo piano i blog per passione, quelli che vorrebbero ricevere un compenso ma non chiedono niente. Infine al piano sotterraneo i bugiardi, i blog per passione i cui autori dichiarano che non vogliono ricevere niente in cambio (lo fanno per i motivi piu' svariati, primo fra tutti il non volere ammettere che il proprio blog non riceve niente per il proprio lavoro)

                                                                post 172 

3 commenti:

Alessio Sperlinga ha detto...

La frase "anche se questa in verita' e' una pubblicita' fraudolenta perche' lucra sulle spalle della povera gente" é inesatta.

Il banner Terremoto in Abruzzo é quello che la Caritas Ambrosiana ha mandato a coloro che hanno aderito alla sua campagna per la raccolta fondi per i progetti destinati al ripristino dei danni del terremoto in Abruzzo e punta alla pagina:
http://www.caritas.it/terremotoinabruzzo.html

Lo mantengo acceso perchè ho conoscenti in Abruzzo e collaboro con Caritas Ambrosiana.

Alessio Sperlinga

francesco barnaba ha detto...

mentre sul tuo sito http://www.bambini.it/ inviti a donare, sempre per caritas, per i bambini del pakistan
Hai conoscenti anche li'?
Lo sai che dire collaboro con caritas vuol dire ricevere delle cose in cambio, e quindi avere un guadagno derivante da sciagure come terremoti ed alluvioni?
Ti sembra corretto?

francesco barnaba ha detto...

ah, dimenticavo: lo sai che caritas trattiene per se l'80 per cento delle donazioni che riceve? Soldi che chiesti per gli alluvionati vengono utilizzati poi per imbiancare la casa del prete di turno?

Posta un commento