sitemap


 
questo blog è fermo, per passaggio a nuova veste grafica all'indirizzo http://www.gradiniemappe.com/ (26/03/2015)

in viaggio per l’italia

venerdì 15 agosto 2014




la truffa delle ONLUS: no a servirsi delle persone in difficoltà per i propri interessi personali. In questo post Sbrò, un artista che chiede soldi su Eppela

Un’esplorazione dello stivale, da cima a fondo, attraverso gli occhi, i disegni e le parole di un artista di strada: Andrea, “Sbrò″ per gli amici e in calce, un giovane ritrattista e caricaturista desideroso di scoprire e ri-scoprire se stesso e il Paese in cui è nato e cresciuto, sulle ali di una passione che lo accompagna dalla tenera età, e che spera di poter impiegare in molti dei luoghi in cui farà tappa per sostenersi in una esperienza tanto bella quanto onerosa. Chiedendo un aiutino agli amici ed alla comunità di Eppela per coprire una parte dei costi.
http://www.eppela.com/ita/projects/882/litalia-in-punta-di-matita

Sbrò vuole fare un viaggio per l’Italia, e si chiede come potere pagare le spese. Decide quindi di chiedere un aiuto su Eppela:

“ed è qui che mi rivolgo a voi: mi potreste infatti aiutare a dotarmi di una piccola cassa per poter far fronte ad eventuali imprevisti, concedendomi di partire con un pò più di tranquillità”


per invogliare il donatore poi aggiunge, al minuto 2:22: “anche perché il 20% del ricavato andrà alla lega italiana fibrosi cistica”.

Cos’è la fibrosi cistica (FC)
E’ la malattia genetica mortale più comune che colpisce bambini e giovani adulti in Italia. Oggi non esiste una cura risolutiva, ma l’utilizzo di alcuni approcci terapeutici è utile per garantire loro uno standard di vita elevato. La FC è una patologia multiorgano, ma colpisce soprattutto l’apparato digerente e i polmoni. Seppure il grado di coinvolgimento differisca anche notevolmente da persona a persona, la persistenza dell’infezione polmonare che causa il danneggiamento progressivo del tessuto polmonare è la maggior causa di morbilità nei pazienti FC.

Questo si chiama servirsi delle persone in difficoltà per proprio personale guadagno, lucrando sulle cifre che la società invia loro. Così che il lettore, avendo compassione per i malati di fibrosi cistica, e volendo dare loro un aiuto, dona dei soldi che però finiranno in parte nelle tasche di chi non ne ha diritto, in questo caso per pagare le spese del viaggio di Sbrò. Questo lucrare è vietato da qualsiasi statuto ONLUS, regolamento al quale anche Sbrò deve fare riferimento, senza avvantaggiarsi del vuoto legislativo in materia


per il futuro: NO alle trattenute, chi vuol impegnarsi per gli altri è libero di farlo ma versi il 100% di quanto incassa

 post 685 

0 commenti:

Posta un commento